LA POSIZIONE CORRETTA IN BICI DA CRONO: INDOOR LA ALLENI AL MEGLIO
L’idea del progetto prende forma durante il periodo italiano del lockdown; nel mezzo della fase acuta dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia di Covid-19...
Il nome Dstanz nasce dalla sintesi dei termini Distance e Stanza.
Distance è sinonimo di endurance, di resistenza, di sport di fatica.
Stanza perché è tra le mura di un’abitazione privata che i praticanti di indoor cycling trovano il proprio nuovo habitat.

L’idea del progetto prende forma durante il periodo italiano del lockdown; nel mezzo della fase acuta dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia di Covid-19. La crisi profonda, sociale, culturale e la tragedia sanitaria diventano le basi per la percezione di un nuovo bisogno e per la genesi di un’idea che ambisce a soddisfarlo. Atleti professionisti e amatori abituati a praticare assiduamente sport, si trovano improvvisamente nella condizione di dover forzatamente cambiare le proprie abitudini di training, modificando la propria routine per ritrovare una diversa normalità.

 

La necessità è la leva che forza il cambiamento

Si inizia a praticare indoor training e le mura domestiche, con i loro arredi, diventano le nuove palestre. Le biciclette da corsa sono agganciate agli smart trainer e interagiscono con app e  software di training on line. Salite iconiche, New York con il suo Central Park, il centro di Londra o gli scenari fiabeschi di Wattopia diventano le ambientazioni virtuali per pedalate con gli amici, gare a criterium online, raduni con appassionati di ogni parte del pianeta. Il tutto per una media procapite di 8 ore a settimana trascorse sui rulli, dato che testimonia l’esplosione dell’indoor cycling.

 

La casa come nuova palestra

Non è semplice, tuttavia, individuare in casa un luogo adatto al training, allestito adeguatamente per creare una valida comfort zone e sufficientemente equipaggiato per accogliere la bici, lo smart trainer, i device digitali, gli accessori e tutta la strumentazione che fa da corollario a questa nuova esperienza.

Dstanz nasce e si fa spazio in questo scenario, con la creazione di prodotti funzionali, pensati per accrescere il comfort durante il training, ma anche disegnati e realizzati come veri e propri oggetti di arredo, con grande cura nel design, nella scelta dei materiali, nello studio delle linee e dei colori.

Due i prodotti che danno abbrivio allo sviluppo del progetto Dstanz: Z2 PowerDesk,  un tavolo di supporto al training indoor del ciclismo, e Z4 Walldock,  un supporto da muro per sostenere la bicicletta, le scarpe, il casco e tutti gli accessori necessari tra un allenamento e l’altro.